Salve Regina – Valle dei Lupi – Pozzo di San Guglielmo – Montagnone di Nusco – Pozzo di Bagnoli – La Piovra – Salve Regina

Kartendarstellung:©OpenTopoMap (CC-BY-SA)Maps © SRTM© OpenStreetMap contributors. Plugin

Map datum: WGS 84 — Sistema di riferimento: UTM — Zona:33 T
Stralcio di mappa Sentiero n°12 Montagnone di Nusco

Caratteristiche tecniche del sentiero


Segnaletica orizzontale: mancante

Segnaletica verticale: mancante

Dislivello in salita: 620 m – Dislivello in discesa: 620 m

Lunghezza: 11.590 m – Difficoltà: E

Durata andata: 5 ore – Durata ritorno: 5 ore

Altitudine massima: 1490 m – Altitudine minima: 1254 m –

Tipologia: Anello

Attività possibili sul sentiero: escursionismo a piedi su tutto il sentiero.

Informazioni sul sentiero


Avvertenze

Si tratta di un percorso con continui saliscendi. Nella salita e discesa dal Montagnone di Nusco la pendenza è consistente per cui attenzione specialmente in caso di pioggia.

Come raggiungere il sentiero

Il toponimo di Salve Regina è facilmente raggiungibile, anche in auto, attraverso la strada Lago Laceno – Lioni dopo circa 3 Km dall’inizio della strada stessa.

Toponimi del percorso e relative quote

Salve Regina (1254 m) – Valle dei Lupi (1350 m) – Pozzo di San Guglielmo (1314 m) – Montagnone di Nusco (1490 m) – Pozzo di Bagnoli (1273 m) – La Piovra (1310 m) – Salve Regina (1254 m).

Punti di rifornimento idrico durante il percorso

Pozzo di San Guglielmo e Pozzo di Bagnoli quando non sono in secca.

Descrizione

Dopo un tratto di circa 1,5 Km, il percorso contiene due possibili anelli; un primo anello permette l’aggiramento a sud del Serro Tondo passando nei pressi di un faggio secolare, molto bello, detto la Piovra per le sue molteplici diramazioni radicali che lo fanno sembrare ad una piovra. L’aggiramento del Serro Tondo a nord, invece, chiude un secondo anello che porta, in senso antiorario, alla Valle dei Lupi, al Pozzo di San Guglielmo, al Montagnone di Nusco e al pozzo di Bagnoli, chiudendo l’anello con il tratto a nord del Serro Tondo. Per raggiungere la vetta del Montagnone di Nusco bisogna lasciare il percorso di questo anello per un’andata e ritorno alla vetta. La vegetazione e la fauna è quella tipica dei Monti Picentini.

Guarda le immagini della nostra galleria

 183 Visite totali,  2 visite odierne