Monti Picentini – Ciaspolata sul Monte Raiamagra (1667 m) dal Lago Laceno per la Sella del Sagrestano

L’escursione si svolge quasi interamente su sentieri facili e evidenti, spesso sulle piste Settevalli e Nordica del comprensorio sciistico ora in ristrutturazione.

Difficoltà: E – Tipologia: A

Avvertenze: Il responsabile dell’escursione si riserva di modificare l’itinerario, o annullare l’escursione, anche senza preavviso, qualora non sussistano, a suo giudizio, le condizioni di sicurezza indispensabili al suo svolgimento come da programma. Si riserva, inoltre, di escludere i partecipanti non ritenuti idonei ad affrontare le difficoltà o che siano insufficientemente equipaggiati.

Equipaggiamento: abbigliamento da montagna a strati, ciaspole scarpe da trekking, giacca impermeabile o mantellina anti pioggia, copricapo, almeno 2 litri di acqua, utili i bastoncini da trekking.

Prenotazione/appuntamento/come raggiungere il luogo dell’appuntamento: l’appuntamento per partecipare all’escursione sarà comunicato telefonando al numero +393482771473

Toponimi del percorso e relative quote: Piazzale delle seggiovie (1097 m) – Monte Raiamagra (1667 m) – Sella del Sagrestano (1460 m) – Piazzale delle seggiovie (1097 m).

Punti di rifornimento idrico durante il percorso: Piazzale delle seggiovie.

Descrizione dell’escursione: Il Monte Raiamagra è una delle Vette del Comprensorio del Lago Laceno. Dalla sua cima si vede un panorama che spazia sui Monti Picentini e sulla sottostante valle del Sele.  Si tratta di un percorso con dislivello apprezzabile ad anello (punto di partenza e arrivo coincidono). Il paesaggio che si gode è quello tipico della media montagna e molto vario. Percorreremo, infatti, sentieri larghi o stretti, su terreno naturale e su roccette, in bosco di faggi, ontani e castagni, molto fitto o con vegetazione scarsa, e alcuni tratti sul percorso delle ex piste da sci denominate “Settevalli” e “Nordica”. Il percorso è in ambiente innevato. Tra i faggi e i castagni, è possibile riconoscere anche il carpino e l’agrifoglio. Anche la fauna è molto ricca di specie: lepre, cinghiale, volpe, riccio, talpa, quercino, moscardino, biacco, saettone, vipera, cervone, biscia, donnola e faina.

Guarda le immagini della nostra escursione



 32 Visite totali,  1 visite odierne